Statuto e c.direttivo - AFNT-TO

Statuto e c.direttivo

CONSIGLIO DIRETTIVO BIENNIO 2016-2018

CONSIGLIO DIRETTIVO  BIENNIO 2016-2018

 

PRESIDENTE                   PATRIZIA  MALLEVADORE
VICEPRESIDENTE        PASQUALE GORRASI
VICEPRESIDENTE        PAOLA SPAGLIARDI
SEGRETARIO                   MICAELA DI STASI
TESORIERE                       BAJARDI ANTONELLA 

STATUTO


 

ART. 1: E' costituita in Torino, con sede legale in Via Sidoli 22, la libera Associazione Farmacisti Non Titolari della provincia di Torino denominata AFNT-TO.

La sede legale può essere trasferita su delibera del Consiglio Direttivo senza modifica dello Statuto.


 

ART. 2: L'associazione è apartitica, apolitica, autonoma, non persegue fini di lucro e si propone di tutelare e rappresentare gli interessi culturali, professionali, morali ed economici dei farmacisti non titolari iscritti, avvalendosi delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri aderenti.


 

ART. 3: Possono essere associati tutti coloro che siano laureati in Farmacia o Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, abilitati alla professione di Farmacista, che siano in regola con la quota associativa annuale e che non siano titolari di farmacia o soci di farmacie costituite ai sensi della L.362/1991 e della L.27 del 24 Marzo 2012, o titolari o soci di esercizi di vicinato. L'ammissione a socio è subordinata  all'accoglimento della domanda da parte del Consiglio Direttivo.


 

ART. 4: L'Associazione si finanzia mediante le quote associative versate dagli associati ed eventualmente mediante contributi provenienti da privati, da enti pubblici e non prevede alcuna distribuzione di utili.


 

ART. 5: L'iscrizione si ottiene mediante versamento della quota annuale.

La quota associativa è determinata e aggiornata con delibera del Consiglio Direttivo, è intrasmissibile e non rivalutabile.

L'anno sociale inizia al primo Gennaio e termina il trentuno Dicembre di ogni anno.

In caso di scioglimento dell’Associazione, per qualsiasi titolo ciò avvenga, i beni facenti parte del fondo comune saranno devoluti in opere di pubblica utilità nel campo della farmacia o in beneficenza, secondo le modalità deliberate dal Consiglio Direttivo, salva diversa destinazione imposta dalla legge.


 

ART. 6: La politica amministrativa dell'associazione deve essere adeguata all'esigenza dell'autofinanziamento. Gli iscritti all'associazione sono pure tenuti al versamento di speciali contributi straordinari quando l'attività dell'associazione comporti oneri speciali: la misura di tali contributi verrà stabilita dall'assemblea dietro proposta del Consiglio direttivo.


 


 

ART.7: L’Associazione mantiene istituzionalmente rapporti con altre organizzazioni che condividano gli stessi intenti di accrescimento della professionalità. Con lo stesso fine stabilisce rapporti di reciproca collaborazione con le organizzazioni dei farmacisti.


 

ART. 8: Ogni associato ha il dovere di attenersi alle disposizioni e di osservare le delibere dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo .


 

ART.9: La qualità di associato termina: oltre che per morte, per recesso alla fine dell’anno solare, per espulsione alla data di notifica emessa dal Consiglio Direttivo a seguito di gravi motivi, oppure quando vengono meno le condizioni di cui all'art.3.


 

ART.10 : Tutti i soci formano l’Assemblea Generale , hanno voto e sono eleggibili.


 

Gli organi dell'Associazione sono :

  • il Consiglio Direttivo costituito da un presidente, due vicepresidenti, un segretario, un tesoriere;

  • l'Assemblea Generale costituita da tutti gli iscritti all'associazione.

Il Consiglio Direttivo dura in carica due anni, viene eletto in modo diretto a scrutinio segreto dall'Assemblea Generale e i suoi membri sono rieleggibili. In seguito i membri eletti del Consiglio Direttivo definiscono tra loro le cariche.

Le elezioni si baseranno su singole candidature. La validità della votazione in prima convocazione richiede la maggioranza assoluta degli iscritti, mentre in seconda convocazione non necessita della maggioranza degli iscritti. Sono ammesse due deleghe per ogni votante. In caso di parità di voti tra due o più candidati, saranno eletti  i candidati più anziani di età.

Il Tesoriere deve depositare presso la sede dell'Associazione il rendiconto ed il bilancio preventivo entro i 15 giorni precedenti l'Assemblea Generale Ordinaria, in modo da poter essere visionati liberamente da ciascun associato.

L'Assemblea Generale dei Soci ha funzioni elettive e propositive. Deve approvare a inizio anno il bilancio dell'anno precedente.

Spettano all'Assemblea approvare le modifiche di Statuto e lo scioglimento dell'Associazione. Per modificare lo statuto occorre la presenza di almeno due terzi degli associati e il voto favorevole della maggioranza dei presenti, sia in prima che in seconda convocazione. Per scioglier l'associazione occorre la presenza di almeno i tre quarti degli associati e il voto favorevole della maggioranza dei presenti, sia in prima che in seconda convocazione.

L'Assemblea Generale e' convocata nella sede dell'Associazione o in altro luogo, mediante avviso spedito a tutti gli associati almeno quindici giorni prima della data fissata per l'Assemblea Generale. L'Assemblea Generale e' convocata una volta all'anno (la data e' stabilita dal Consiglio Direttivo) ed inoltre ogniqualvolta il Consiglio Direttivo lo reputi opportuno.

Le assemblee straordinarie sono indette dal Consiglio Direttivo per delibera presa a maggioranza assoluta di voti, oppure per richiesta scritta di almeno un quarto degli associati, indicante il motivo della riunione e presentata al Consiglio Direttivo con almeno 15 giorni di anticipo.

Tutte le delibere vanno prese a maggioranza assoluta di voti degli associati presenti.


 

ART.11: Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente, di propria iniziativa o su richiesta di almeno due consiglieri.

Deve comunque riunirsi almeno una volta ogni sei mesi.

Per agevolare la partecipazione alle riunioni del consiglio direttivo e' concessa ai suoi componenti l'utilizzo di piattaforme di videoconferenza.

Le riunioni sono valide se sono presenti almeno quattro membri e delibera a maggioranza dei presenti.

In caso di dimissioni di uno dei componenti del Consiglio, subentrerà di diritto l’associato non eletto che nell’ultima votazione abbia riportato il maggior numero di  voti, a parita' di voti subentrera' l'associato piu' anziano.

In caso di dimissioni di almeno la metà dei componenti del Consiglio Direttivo, il Presidente dovrà riconvocare l’Assemblea Generale per nuove elezioni.


 

 

 ART.12: Il Consiglio Direttivo ha i seguenti compiti: determinare e regolamentare tutte le funzioni previste dal presente Statuto; dare esecuzione alle delibere dell’Assemblea e fissarne l’ordine del giorno; compilare i bilanci per l’esercizio finanziario, che decorre dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno; presentare il consuntivo del passato esercizio; amministrare il patrimonio sociale provvedendo alla riscossione e alle spese ordinarie e straordinarie; proporre il Regolamento.


 


 

ART.13: Il Presidente assume la rappresentanza dell’Associazione a tutti gli effetti e ne dirige l’attività.

E’ sua facoltà farsi rappresentare da un membro del Consiglio, previa consultazione del Consiglio stesso.

In caso di assoluta urgenza prende le decisioni necessarie sottoponendole poi alla ratifica del Consiglio Direttivo.


 

ART.14: Il Segretario redige i verbali di tutte le riunioni dell’Associazione; tiene l’elenco aggiornato di tutti gli iscritti; vigila sul funzionamento dell’Associazione.


 

ART.15: Il Tesoriere vigila sulla tenuta della contabilità; sulla regolarità dei libri contabili; si occupa della riscossione delle quote sociali secondo le delibere del Consiglio Direttivo; prepara il bilancio che dopo esame del Consiglio Direttivo, deve essere messo a disposizione degli associati.


 


 

ART.16: Tutte le cariche sociali sono espletate dagli associati a titolo gratuito.


 


 

ART.17: Il Consiglio Direttivo delibera le spese. I mandati di pagamento devono essere firmati dal Tesoriere e dal Presidente.


 

ART.18: Per quanto non previsto dal presente Statuto si fa riferimento a quanto stabilito dal Codice Civile e dalle leggi vigenti.


 

ART.19: Il presente Statuto si compone di 19 articoli compreso questo.


 


 


AFNT-TO
“ASSOCIAZIONE FARMACISTI NON TITOLARI DI TORINO"
Via Sidoli 22, 10135 TORINO
cf 97725140012