AFNT-TO
PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE NO ENPAF DEL PROSSIM...

PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE NO ENPAF DEL PROSSIMO 8 OTTOBRE!

TORINO  10-09-2020
Visto lo stallo delle criticità Enpaf (argomento che non sembra interessare i sindacati di categoria) è giunto il momento di fare fronte comune e di scendere in piazza per dire no all'obbligo Enpaf per i farmacisti dipendenti e al sistema a quota fissa per i liberi professionisti. Il sistema Enpaf così com'è non giova a nessuno degli iscritti e va riformato. Dobbiamo essere in tanti, tutti col camice bianco e il caduceo, per gridare che siamo stanchi di Enpaf e del suo assurdo regolamento. BASTA con l'obbligatorietà Enpaf per i farmacisti dipendenti e per i farmacisti disoccupati! CHIEDIAMO QUINDI L'ABOLIZIONE DELL'ART.21 DELLA LEGGE N.233 DEL 1946. ENPAF VA RIFORMATO PERCHE' NON TUTELA I SUOI ISCRITTI, MENTRE LA VERA TUTELA DEL LAVORO E' IMPRESCINDIBILE DALLA TUTELA PREVIDENZIALE. MANIFESTAZIONE NO ENPAF 8 OTTOBRE 2020 ROMA – PIAZZA DI MONTE CITORIO ORE 11,30 La manifestazione sarà anche l'occasione per rivendicare l'immedisto rinnovo del CCNL dei farmacisti dipendenti di farmacia privata, oramai scaduto da più di 7 anni.
AFNT-TO

EMERGENZA CORONAVIRUS


AFNT-TO ASSOCIAZIONE FARMACISTI NON TITOLARI TORINO
Prot. n° 1/2020
Torino, 8-3-2020 OGGETTO: EMERGENZA CORONAVIRUS Alla c.a. del Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Torino
In considerazione del perdurare dell’emergenza e dell’aggravarsi della situazione sul territorio piemontese, come Associazione di Farmacisti ci preme evidenziare alcune importanti criticità. Segnaliamo da un lato il prevedibile aumento degli accessi in farmacia e dall’altro l’oggettiva difficoltà di lavorare in sicurezza. La richiesta di mascherine per i farmacisti, avanzata nelle varie sedi istituzionali, non ha prodotto risultati e la maggior parte dei colleghi opera quotidianamente senza esserne provvisto, a diretto contatto col pubblico. L’epidemia influenzale non è ancora conclusa e ogni giorno si presentano nelle farmacie persone con febbre e sintomi respiratori indistinguibili da quelli del COVID-19. Il rispetto della distanza minima di un metro è difficoltoso durante le operazioni di consiglio e dispensazione e diventa impossibile nel caso di autoanalisi e misurazione della pressione. Il rischio di contagio non è puramente teorico e preme ricordare che si riflette sull’utenza (in larga parte anziana e affetta da patologie) e sulla possibilità di continuare a garantire il servizio. Riteniamo indispensabile avere direttive chiare rispetto alla possibilità di lavorare a battenti chiusi, forse unica opzione veramente sicura, o quantomeno quella di contingentare gli accessi e sospendere temporaneamente i servizi di autoanalisi e misurazione della pressione. Misure da adottare in maniera uniforme, onde evitare disomogeneità sul territorio. Chiediamo che la categoria tutta sia sensibilizzata al rispetto delle misure previste dal DPCM 8 marzo 2020 e auspichiamo azioni concrete a tutela dei farmacisti e degli utenti, nonché a garanzia della continuità del servizio.
AFNT-TO
INTERVISTA SU TV7GROUP  DELLA PRESIDENTE DI AFNT-T...

INTERVISTA SU TV7GROUP DELLA PRESIDENTE DI AFNT-TO SULLA QUESTIONE ENPAF.



Martedi 14 gennaio la presidente di AFNT-TO Dott.ssa Patrizia Mallevadore, ha partecipato ad una trasmissione TV con ospiti alcuni rapprresentanti di Federcontribuenti, per parlare della questione Enpaf e della contribuzione silente Enpaf. I filmati si trovano sulla  pagina Facebook di   AFNT-TO.


CHIARIMENTI SUL SERVIZIO   DI CONSULENZA DEL LAVOR...

CHIARIMENTI SUL SERVIZIO DI CONSULENZA DEL LAVORO DI AFNT-TO

Gentile collega,

La consulenza è un servizio che AFNT-TO offre  ai suoi iscritti.

I colleghi non iscritti che vorrebbero usufruire del servizio di consulenza devono

1) iscriversi ad AFNT-TO seguendo le istruzioni su questo sito alla pagina ISCRIZIONE

2) inviare via mail gli estremi del pagamento DI UNA QUOTA DI 8€ PER LA CONSULENZA ( DA QUEST'ANNO A PAGAMENTO PER GLI ISCRITTI)  E DI  QUELLA DI ISCRIZIONE DI € 15 e il quesito da porre al consulente del lavoro (che risponderà nel giro di una settimana circa)
Si vuole chiarire che i farmacisti dipendenti di parafarmacia possono iscriversi ad AFNT-TO ( i titolari di parafarmacia invece no, sempre secondo lo statuto di AFNT-TO).

Si ricorda che l'iscrizione è annuale e termina il 31 dicembre dell'anno in corso. .

La tua iscrizione, oltre a garantirti i servizi offerti da AFNT-TO, si traduce in un sostegno concreto all’associazione, che dal febbraio 2010 rappresenta e porta avanti le istanze dei farmacisti non titolari di Torino e del Piemonte, grazie all’impegno del suo direttivo.

 

Il direttivo di AFNT-TO

COMINCIA BENE IL 2020! ISCRIVITI AD AFNT-TO

COMINCIA BENE IL 2020! ISCRIVITI AD AFNT-TO


DAI IL TUO SOSTEGNO ALL' ASSOCIAZIONE DI FARMACISTI NON TITOLARI  DI TORINO CHE QUEST'ANNO COMPIE 10 ANNI!
DOPO DECENNI DI SILENZIO, I FARMACISTI NON TITOLARI DI TORINO HANNO FINALMENTE UNA VOCE RAPPRESENTATIVA NONCHE' UN SERVIZIO DI CONSULENZA DEL LAVORO. LA BATTAGLIA NO ENPAF CONTINUA E AFNT-TO E' IN PRIMA LINEA GRAZIE ALLA SUA COLLABORAZIONE COL COMITATO NO ENPAF NON TITOLARI.
LEGGI L'ULTIMO ARTICOLO COMPARSO SUL "IL SOLE24ORE", CHE RIPORTA UNA SINTESI DEL NOSTRO MALCONTENTO E DELLE NOSTRE ISTANZE.
MOLTO RESTA DA FARE, MA BISOGNA ESSERE COESI E DETERMINATI. PER QUESTO SERVE LA VOSTRA ISCRIZIONE
ALL'ASSOCIAZIONE!
AUGURI DI BUON 2020 A TUTTI VOI!
PATRIZIA MALLEVADORE
PRES.AFNT-TO

DOPO LE PROTESTE, REPUBLICA RETTIFICA "COMMESSA" I...

DOPO LE PROTESTE, REPUBLICA RETTIFICA "COMMESSA" IN "FARMACISTA"

29-08-2019

IL FATTO: il giornale online "la REPUBBLICA"  pubblica il 26 agosto scorso un articolo su una rapina a lieto fine avvenuta in una farmacia di Alessandria. Come sucede spesso in quest articoli di cronaca, la professionista che sta al banco della farmacia è stata denominata commessa (nella prima versione dell'articolo). Come presidente di AFNT-TO ho ritenuto opportuno intervenire con una lettera di protesta inviata alla  redazione del giornale, nonchè  con un post della lettera  sulla pagina facebook del giornale in questione, dove inoltre non sono neanche mancate  le lamentele di altri colleghi . Dopo pochi giorni  arriva la rettifica del giornale, e "commessa" è stato sostituito da farmacista/dottoressa! Serve un maggiore riconoscimento del ruolo del farmacista collaboratore, a cominciare dall'informazione giornalistica. Serve chiarezza sui ruoli dei professionisti che lavorano in farmacia affinchè non passi la convinzione dei cittadini che per stare al banco di una farmacia non serva nessuna laurea.
Patrizia Mallevadore.


LA LETTERA INVIATA A REPUBBLICA

Gentile Redazione,
Trattandosi dell'ennesimo articolo di cronaca in cui la collega che si trova al banco della farmacia viene denominata "commessa", ci tengo a precisare che i professionisti che i cittadini trovano al banco di una farmacia, che spediscono ricette e consigliano i farmaci sono Dottori in Farmacia, non sono COMMESSI DI FARMACIA. Questi indossano un camice bianco e portano il caduceo. Si tratta di professionisti sanitari, non di commessi perché la farmacia non è un negozio, ma un presidio sanitario e chi vi lavora dispensando il farmaco e consigli sulla salute, deve avere i requisti per farlo come stabilito dalla legge.
Troppe volte la stampa ci descrive come commessi, soprattutto quando a stare a banco è una donna, e questa ci appare un'ulteriore discriminazione.
I farmacisti titolari di farmacia e NON (i farmacisti non titolari costituiscono i 2/3 degli iscritti agli Albi dei Farmacisti) sono più precisamente dottori laureati in Farmacia o Chimica e Tecnologia farmaceutiche, lauree che prevedono un severo percorso di studi. Sono dottori che lavorano nelle farmacie, nelle parafarmacie, negli ospedali, nonché nei laboratori e nell'industria. Circa il 70% dei farmacisti è donna.
Noi farmacisti non titolari in Italia siamo circa 60.000, tra questi i "dipendenti di farmacia" sono i meno conosciuti dall'opinione pubblica, come all'ombra della figura dei farmacisti titolari. Fatichiamo molto ad ottenere la giusta attenzione per problematiche quali il rinnovo del CCNL e la gravosa questione previdenziale Enpaf. Siamo una categoria frammentata sul territorio ma decisa ad ottenere il giusto riconoscimento, a cominciare da voi giornalisti. Per favore non chiamateci più COMMESSI.
Cordiali saluti,
Patrizia Mallevadore
Presidente dell'Associazione "Farmacisti non Titolari" di Torino AFNT-TO
Vice Presidente del Comitato NO ENPAF FARMACISTI DIPENDENTI E DISOCCUPATI.


ISCRIVITI AL COMITATO NO ENPAF. FIRMA E FAI FIRMAR...

ISCRIVITI AL COMITATO NO ENPAF. FIRMA E FAI FIRMARE LA PETIZIONE!


Se anche tu sei fermamente convinto che Enpaf debba divenire facoltativo per i farmacisti dipendenti e disoccupati puoi contribuire attivamente con 2 semplici azioni:
 



LE RICHIESTE DEL COMITATO NO ENPAF:

– contribuzione Enpaf facoltativa per i farmacisti dipendenti che già possiedono altra previdenza obbligatoria e per i disoccupati iscritti all’albo
– possibilità di restituzione dei contributi previdenziali Enpaf per quei farmacisti che avendo altra previdenza obbligatoria opteranno per la cancellazione da Enpaf, nonché di quelli silenti
– contribuzione Enpaf legata al reddito e non più a quota fissa per i farmacisti liberi professionisti che hanno questo ente come previdenza di primo pilastro, borsisti compresi.


SERVE LA TUA SOLIDARIETA' SERVE IL TUO CONTRIBUTO!

AFNT-TO

RINNOVO CCNL DIPENDENTI FARMACIE PRIVATE

RINNOVO CCNL DIPENDENTI FARMACIE PRIVATE


STALLO CCNL: LA DENUNCIA DI CONASFA
La Federazione Nazionale Associazioni Farmacisti Non Titolari denuncia l’immobilismo nella trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro. “Con il perdurare di questa situazione la perdita di "rinnovi naturali e doverosi" va a scapito sia della dignità economica del professionista sia sulla maturazione della pensione al termine del rapporto di lavoro”



Un resoconto degli incontri  tra Federfarma e Sindacati, per il rinnovo del CCNL , è reperible  alla seguente pagina web.https://www.farmacie.blog/farmacie/
30-10-18. RINNOVO CCNL, LO STALLO CONTINUA.

30-10-18. RINNOVO CCNL, LO STALLO CONTINUA.

IL 15 ottobre   si  è svolto a Roma un incontro tra Federfarma e i sindacati che rappresentano i lavoratori delle farmacie (Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILtucs ) a cui non sono seguite  notizie  dopo il termine dell’incontro.
Si ricorda che il CCNL dei dipendenti delle farmacie private é scaduto nella parte economica il 31 gennaio 2013.






RINNOVO CCNL DIPENDENTI FARMACIE PRIVATE

RINNOVO CCNL DIPENDENTI FARMACIE PRIVATE

Un resoconto degli incontri  tra Federfarma e Sindacati, per il rinnovo del CCNL , è reperible  alla seguente pagina web.https://www.farmacie.blog/farmacie/
RINNOVO CONSIGLI DIRETTIVI ORDINI DEI FARMACISTI.

RINNOVO CONSIGLI DIRETTIVI ORDINI DEI FARMACISTI.

RINNOVO CONSIGLIO ORDINE TORINO TRIENNIO   2018-2019-2020

Caro collega,

grazie al tuo sostegno, anche per il prossimo triennio AFNT avrà dei rappresentanti nel nostro Ordine provinciale: Micaela Di Stasi come Consigliere e Paola Spagliardi come Revisore dei conti.

Ti ringraziamo per essere andato a votare e per aver appoggiato le candidature delle nostre rappresentanti!

Il Consiglio direttivo di AFNT

Patrizia, Antonella, Micaela, Lino e Paola





Ecco l'elenco aggiornato delle date per i rinnovi dei consigli degli Ordini provinciali.
res482_7372711.jpg

9 ANNI DI AFNT-TO, sostieni l'associazione con la tua iscrizione

Cari colleghi,
l'associazione dei farmacisti non titolari di AFNT-TO e' attiva oramai da 8 anni.
Come ben sapete lo spirito iniziale e' stato quello di aggregare la categoria dei "farmacisti non titolari" che e' di fatto frammentata, di darne voce e rappresentanza, di sostenere i colleghi in difficoltà col supporto di un consulente del lavoro, di rendere accessibili a tutti gli iscritti all'Ordine le circolari legislative sulla professione del farmacista.
Il servizio di consulenza del lavoro e' uno dei punti di forza di AFNT-TO. Dal 2010 ad oggi AFNT-TO ha risposto a ben 230 richieste di consulenza lavorative sui piu' svariati argomenti: apprendistato, licenziamento, dimissioni, assunzioni agevolate, ferie e permessi, congedi parentali, per fare alcuni esempi, e moltissime domande sulla tutela della maternita' tenuto conto che circa il 70 % degli iscritti all'ordine sono donne. Ebbene si, siamo una categoria prevalentemente femminile, moltissime le lavoratrici madri con la problematica della gestione della vita lavorativa e familiare, situazione non favorita da una crescente precarieta' lavorativa. Molto diffusi i contratti di apprendistato con una normativa non sempre chiarissima e avanzano le forme contrattuali atipiche. In questo contesto si inserisce la prospettiva di un ddl concorrenza che prevede l'entrata delle societa' di capitali, all'interno delle quali c'e' da chiedersi quale sara' il destino del farmacista collaboratore. Tutto questo insieme di cose ci fa pensare che non e' piu' ipotizzabile per noi non titolari tornare indietro ad essere "soli e frammentati" ma che sia invece doveroso per noi unire le forze nelle associazioni territoriali e in un sindacato di categoria che ci tuteli.
Questo e' il motivo dell'esistenza di AFNT-TO, della FEDERAZIONE CONASFA e del sindacato SINASFA.
Vi chiediamo di vincere la pigrizia, il pressapochismo del dire "ma tanto non cambia niente" e di dare invece un forte segnale della consapevolezza del valore del nostro ruolo e della volonta' di partecipazione nel mondo della nostra professione con l'atto concreto dell'iscrizione alla nostra associazione.
Serve entusiasmo e collaborazione, solo così possiamo vincere le sfide piu' grandi.

Cari saluti
il direttivo di AFNT-TO

26-03-2015 NASCE FARMA LAVORO.

Farma Lavoro è un portale  nato su iniziativa  della Fofi e dedicato all’orientamento e all’impiego dei laureati in Farmacia e CTF. 

Si tratta di una piattaforma innovativa e totalmente gratuita che mette in contatto farmacie e realtà aziendali con personale qualificato. 
www.Farmalavoro.it

SBOCCHI OCCUPAZIONALI PER IL LAUREATO IN FARMACIA: AUMENTARE LE CLASSI DI INSEGNAMENTO

TORINO 30-06-2014

Attualmente i laureati in Farmacia e Ctf hanno un numero molto limitato di classi di insegnamento nelle scuole.
La nostra prima richiesta è di aumentare il numero delle classi riferite alle nostre lauree con particolare riferimento alle classi:
59/A: scienze matematiche, fisiche e naturali
e  60/A: scienze naturali, chimica e geografia, microbiologia
La richiesta nasce dal confronto con lauree molto simili alle nostre che ne sono abilitate all'insegnamento.
I lauraeti in Ctf possono insegnare  la classe 59/A, solo se la laurea è stata conseguita entro l'anno 1986/87
La seconda proposta è quella di un'urgente revisione delle classi di insegnamento, che prevedano per esempio una sola materia per classe di insegnamento così che risulti più immediata  e sensata l'assegnazione al relativo titolo di accesso.
AFNT-TO

26 FEBBRAIO 2010, NASCE AFNT-TO! L'ASSOCIAZIONE DE...

26 FEBBRAIO 2010, NASCE AFNT-TO! L'ASSOCIAZIONE DEI FARMACISTI COLLABORATORI DI TORINO


L'ASSOCIAZIONE FARMACISTI "NON TITOLARI" della provincia di TORINO è animata fin dalla nascita, dalla consapevolezza di volere, e di dover rappresentare interessi, opinioni, aspirazioni, sentimenti della componente di gran lunga più numerosa degli iscritti all'Ordine dei Farmacisti.

AFNT-TO ha l'obiettivo di INFORMARE (non ha diritti chi non sa di averli), di PROPORRE (se lo stato delle cose non piace bisogna provare a cambiarle), di MEDIARE (gli ultimi nati hanno da imparare), ma consci del fatto che nessuno meglio di un non titolare conosce le esigenze di un non titolare.

 AFNT-TO in questi anni ha raggiunto importanti ed incoraggianti risultati:
 

1-Adesione a CONASFA, Federazione Nazionale che raggruppa 18 tra associazioni e coordinamenti locali. In CONASFA AFNT-TO si è distinta come una delle associazioni più propositive, e più ricche di idee ed argomentazioni. Determinante è stato il contributo di AFNT-TO su molti dei punti della PROPOSTA DI RIORDINO DEL SERVIZIO FARMACEUTICO.

 2-La collaborazione con un commercialista-consulente del lavoro ha permesso di sviscerare in più serate i “segreti” della busta paga.

 3-Nell' estate 2011, in occasione dell'inizio dell'iter della revisione della pianta organica delle sedi farmaceutiche della regione Piemonte, AFNT-TO ha stimolato comuni e sindaci ad istituire oltre 25 sedi urbane (che mancano nella provincia di Torino) estendendo la ricerca a tutto il Piemonte.

4-Sono stati stabiliti contatti con l'Ordine, Federfarma, Servizio Farmaceutico Regionale, nell'ottica di una collaborazione proficua per la nostra categoria.

5-Nel Novembre 2011, a coronamento di un impegnativo e non semplice lavoro di contatti e sensibilizzazione dei colleghi, siamo riusciti, nelle ultime elezioni,a portare finalmente nel Consiglio dell'Ordine di Torino un farmacista collaboratore, delegato di AFNT-TO, come "rappresentante" di un'associazione di non titolari.

6- Sempre nel Novembre 2011 vede la luce il sito internet di AFNT-TO.

7- Il 24-25 Novembre 2013 AFNT-TO ospita a Torino l'Assemblea Nazionale Conasfa. Un importante momento di confronto tra farmacisti non Titolari delle associazioni aderenti alla federazione.

8-Nel Gennaio 2013, grazie ad una modifica dello Statuto di AFNT-TO, viene estesa la possibilita' di iscrizione ai colleghi anche non iscritti all'Ordine dei Farmacisti di Torino.
9- Nel 2013 AFNT richiede ed ottiene che tutti gli iscritti all'Ordine di Torino ricevano le newsletter (prima riservate alle farmacie) relative ad argomenti di interesse professionale
10-Nel Novembre 2014 due colleghe del direttivo di Torino, Micaela Di Stasi (tesoriere) e  Paola Spagliardi (vicepresidente) entrano a far parte de consiglio direttivo dell'Ordine a rappresentanza dell'associazione dei Farmacisti non Titolari.
11- Prosegue in maniera costante l'organizzazione di serate di consulenza e l'attività di consulenza via mail, grazie alla collaborazione di  un consulente del lavoro, per risolvere dubbi e difficolta' degli iscritti in materia lavorativa
 

Molto resta ancora da fare. Proprio per questo ti rivolgiamo un appello, sia tu farmacista collaboratore (privato o comunale), dipendente di parafarmacia privata o GDO, di Torino e Provincia , affinchè tu contribuisca con idee e proposte che troveranno in AFNT-TO un interlocutore attento e disponibile, e affinchè ti iscriva ad AFNT-TO per sostenerne l'operatività con la tua adesione.

Difendiamo i nostri interessi, il nostro valore, la nostra professionalità!




OBIETTIVI DI AFNT-TO

– TROVARE SOLUZIONI AL PROBLEMA DELLA DIFFICOLTOSA CIRCOLAZIONE
DI NOTIZIE IMPORTANTI IN MATERIA DI CONRATTO DI LAVORO,
PREVIDENZA, CONCORSI, AGGIORNAMENTO, ECC., ANCHE ATTRAVERSO LA
CREAZIONE DI UNA RETE DI CONSULENZE QUALIFICATE.
– RIUSCIRE A RISOLVERE PROGRESSIVAMENTE UN PROBLEMA DI DEFICIT DI
RAPPRESENTANZA ISTITUZIONALE DELLA CATEGORIA.
– RISPONDERE AL PROBLEMA DELLA DELEGA PROPOSITIVA CHE SPESSO E' IN
CAPO A PERSONE CHE, SENZA CATTIVA VOLONTA', NON CONOSCONO
PROBLEMI ED ASPETTATIVE DEI NON TITOLARI PERCHE' VIVONO E VEDONO
LA PROFESSIONE DA UN'ANGOLAZIONE MOLTO DIVERSA.
– ELABORARE PROPOSTE CORALI E CONDIVISE, CHE ABBIANO UN PESO
DIVERSO RISPETTO AD ANALOGHE PROPOSTE PRESENTATE DA SINGOLI
COLLEGHI.
– RESTITUIRE AI NON TITOLARI IL SENSO DI APPARTENENZA ALLA
CATEGORIA, SPESSO SMARRITO O MOLTO DILUITO.



 

AFNT-TO
“ASSOCIAZIONE FARMACISTI NON TITOLARI DI TORINO"
Via Sidoli 22, 10135 TORINO
cf 97725140012